In linea con la strategia di sostenibilità del gruppo Swiss Life, Swiss Life Global Solutions intende assicurare che i suoi prodotti e servizi creino valore a lungo termine per i suoi clienti, generando al contempo effetti positivi sulle persone o sull’ambiente. Pertanto, Swiss Life Global Solutions considera essenziale l’allineamento della sua organizzazione con i fattori ESG integrando i criteri di sostenibilità in tutti i suoi processi principali.

La sostenibilità come parte integrante della cultura manageriale del gruppo Swiss Life

SL_60+_4_ConsultantPicnic_0298_3C

With our advice, services and products, we enable people to lead a self-determined life and our customer relationships with private, corporate and institutional clients often last for several decades. In our business, sustainable and far-sighted management is the platform on which long-term success is built. Hence, we see corporate responsibility as an integral part of ourCon la nostra consulenza e i nostri prodotti e servizi sosteniamo le persone a vivere in piena libertà di scelta e spesso le nostre relazioni con i clienti privati, aziendali e istituzionali durano per molti decenni. Nella nostra attività, una gestione sostenibile e lungimirante è la pietra angolare per il successo a lungo termine. Quindi, per noi la responsabilità aziendale è parte integrante della nostra gestione aziendale e puntiamo a operare in modo sostenibile e responsabile. 

Relazione sulla sostenibilità

In questa relazione, Swiss Life illustra il suo modo di pensare e operare in modo sostenibile.

Sostenibilità nelle attività aziendali

Il nostro impegno nei confronti dell’azienda, dei collaboratori, della società e dell’ambiente.

Accordi e adesioni

ESG_signatory2

 

Il gruppo Swiss Life, o Swiss Life Asset Managers, è firmatario o membro delle seguenti iniziative che, tra l’altro, definiscono standard e best practice rilevanti per l’investimento responsabile nel settore della gestione patrimoniale.

Informazioni sulla gestione dei rischi di sostenibilità

Swiss Life (Luxembourg) S.A. e Swiss Life (Liechtenstein) AG, che fanno parte di Swiss Life Global Solutions all’interno del gruppo Swiss Life, hanno esternalizzato i loro servizi di gestione e d’investimento di capitali a Swiss Life Asset Managers. In questo contesto, Swiss Life Asset Managers è stata incaricata di adempiere a tutti i requisiti legali relativi alla gestione e all’investimento di capitali per Swiss Life Luxembourg e Liechtenstein. Ciò include la strategia di integrazione dei rischi di sostenibilità nei processi decisionali relativi agli investimenti.

Noi di Swiss Life Asset Managers consideriamo l’integrazione sistematica della sostenibilità nel processo d’investimento un fattore chiave per il successo nella creazione di valore a lungo termine per i nostri clienti e per generare effetti positivi sulla società in generale. A tale proposito, un rischio di sostenibilità è definito come un evento o una condizione di tipo ambientale, sociale o di governance (ESG) che, se si verifica, potrebbe provocare un significativo impatto negativo effettivo o potenziale sul valore dell’investimento. Tali impatti possono ripercuotersi sul patrimonio dei prodotti finanziari gestiti da Swiss Life Asset Managers e quindi influenzare negativamente la loro performance finanziaria e la reputazione di Swiss Life Asset Managers. Abbiamo identificato una gamma di impatti che possono derivare dai rischi ESG:

  • Impatto singolo: riduzione del valore e incapacità di conseguire gli obiettivi di crescita / rendimento
  • Impatto negativo su altri rischi: per esempio il rischio di liquidità degli attivi o il rischio di reputazione.

Pertanto, applichiamo un’ampia gamma di criteri ESG durante l’intero processo d’investimento. L’impiego di indicatori ESG specifici ci aiuta a monitorare gli aspetti sociali, ambientali e di governance significativi di singoli emittenti o attivi reali. I parametri legati al clima, come l’intensità del carbonio, ci forniscono un’indicazione sull’impronta di carbonio dei nostri portafogli, mentre le analisi di scenari come il valore a rischio climatico ci aiutano a comprendere la capacità di tenuta del portafoglio in termini di esposizione alla transizione verso un’economia a basse emissioni di carbonio (politica) e ai fenomeni meteorologici estremi (fisica).
Nell’ambito del nostro approccio globale alla gestione del rischio, i fattori ESG sono integrati nei nostri processi di controllo del rischio all’interno della gestione patrimoniale. Il reporting delle valutazioni ESG è un punto fisso all’ordine del giorno dei nostri organi di risk governance. Inoltre, il continuo sviluppo del nostro approccio d’investimento responsabile è guidato da un Comitato ESG globale che fa capo al Group Chief Investment Officer di Swiss Life. Il Comitato ESG formula raccomandazioni e consiglia il comitato di direzione Swiss Life Asset Managers sulle questioni ESG, tra cui i rischi di sostenibilità. Il comitato di direzione è il responsabile ultimo dell’approccio d’investimento responsabile di Swiss Life Asset Managers. Le unità locali di Swiss Life Asset Managers sono responsabili delle strategie ESG locali e della loro attuazione, in linea e in modo coordinato con l’approccio globale d’investimento responsabile. Inoltre, le entità locali di Swiss Life Asset Managers assicurano che ciò avvenga in conformità ai requisiti legali e normativi locali e che la sostenibilità (compresa, tra l’altro, la considerazione dei rischi di sostenibilità) sia adeguatamente integrata nella loro governance locale.

Per affrontare i molteplici rischi di sostenibilità, il nostro approccio ESG soddisfa le esigenze delle seguenti categorie d’investimento:

Securities

Titoli
Swiss Life Asset Managers ha scelto di integrare direttamente i fattori ESG nelle sue decisioni d’investimento. Ciò significa che i dati e le informazioni ESG confluiscono direttamente nell’analisi degli investimenti, come accade con le tradizionali informazioni finanziarie e aziendali. I dati considerati includono indicatori come i rating ESG e le segnalazioni di controversie, che aiutano a individuare le imprese che potrebbero essere vulnerabili ai rischi ESG, ma anche i dati sottostanti sulle attività inquinanti, le quote del fatturato generate da prodotti critici, le agitazioni sindacali ecc. per consentire un’analisi più dettagliata. Questo approccio d’integrazione si aggiunge alle esclusioni di aziende coinvolte nella produzione di armi controverse o che hanno un’esposizione significativa al carbone termico e di altri emittenti e aziende critici e sanzionati. Per completare la nostra analisi, ci confrontiamo sistematicamente con gli emittenti e le aziende, specialmente quando vediamo un potenziale di miglioramento significativo.

RealEstate

Immobili
Gli immobili sono particolarmente vulnerabili ai rischi correlati al clima. I fenomeni meteorologici estremi come le inondazioni influiscono direttamente sul valore, mentre le misure di transizione verso un’economia a basse emissioni di carbonio possono comportare costi indiretti. Cerchiamo proattivamente misure di sostenibilità efficaci e le implementiamo in tutto il ciclo di vita immobiliare. In tutte le fasi del ciclo d’investimento immobiliare sono analizzati soprattutto i rischi legati al clima, ma anche i costi potenziali dovuti ai cambiamenti demografici o alle attività controverse dei locatari. Per esempio, consideriamo i rischi climatici in fase di acquisto, eseguiamo rinnovazioni e riparazioni energeticamente efficienti e scegliamo immobili adatti a portatori di handicap e ad anziani. Cerchiamo anche di sensibilizzare i locatari sull’uso efficiente delle risorse.


 

Infrastructure

Infrastrutture
I rischi di sostenibilità, come i rischi politici e fisici derivanti dal clima o i rischi sociali quali la sicurezza sul lavoro, sono rilevanti per gli investimenti in infrastrutture per tutto il loro lungo orizzonte d’investimento. Swiss Life Asset Managers ha sviluppato un solido quadro ESG per la valutazione degli investimenti diretti e indiretti in attivi infrastrutturali. Nella dovuta diligenza delle transazioni e nel monitoraggio continuo dei nostri investimenti usiamo questionari ESG dedicati. Nel corso della dovuta diligenza vengono identificati i potenziali rischi ESG non solo per i nostri investimenti nelle energie rinnovabili come i parchi eolici o le centrali a energia solare, ma per tutti i nostri investimenti, ad esempio nei settori delle telecomunicazioni e dei trasporti. Per gli investimenti indiretti tramite fondi, ci adoperiamo per collaborare con gestori che dimostrano chiaramente consapevolezza dei fattori ESG, capacità e volontà di affrontare attivamente i rischi di sostenibilità degli investimenti in portafoglio.

Swiss Life (Luxembourg) S.A. e Swiss Life (Liechtenstein) AG, che fanno parte di Swiss Life Global Solutions all’interno del gruppo Swiss Life, hanno esternalizzato i loro servizi di gestione e d’investimento di capitali a Swiss Life Asset Managers. In questo contesto, Swiss Life Asset Managers è stata incaricata di adempiere a tutti i requisiti legali relativi alla gestione e all’investimento di capitali per Swiss Life Luxembourg e Liechtenstein. Ciò include la strategia di integrazione dei rischi di sostenibilità nei processi decisionali relativi agli investimenti.

Analogamente all’integrazione dei rischi di sostenibilità nei processi decisionali relativi agli investimenti, Swiss Life Global Solutions applica la dichiarazione sui principali effetti negativi per la sostenibilità di Swiss Life Asset Managers, in veste di gestore degli attivi di Swiss Life Global Solutions. Questa dichiarazione si basa su standard riconosciuti a livello internazionale per la dovuta diligenza e il reporting, in particolare sul Global Compact delle Nazioni Unite (UNGC). Inoltre, Swiss Life Asset Managers si attiene ai seguenti standard di dovuta diligenza e trasparenza che sono rilevanti nel contesto dell’investimento responsabile:
• Principi per l’investimento responsabile delle Nazioni Unite (UN PRI)
• International Corporate Governance Network (ICGN)
• Task Force on Climate-related Financial Disclosure (TCFD)

Attualmente Swiss Life Asset Managers sta sviluppando ulteriormente il suo approccio di dovuta diligenza in materia di diritti umani per soddisfare gli standard dei principi guida dell’ONU su imprese e diritti umani e le Linee guida OCSE destinate alle imprese multinazionali.

Presso Swiss Life Asset Managers, gli effetti negativi di una decisione d’investimento sui fattori di sostenibilità (“Effetti negativi per la sostenibilità”) vengono adeguatamente considerati nel processo decisionale relativo agli investimenti. I fattori di sostenibilità sono le problematiche ambientali, sociali e concernenti il personale, il rispetto dei diritti umani e le questioni relative alla lotta alla corruzione attiva e passiva. Swiss Life Asset Managers è un gestore patrimoniale prudente e riconosce che le sue attività di gestione degli investimenti possono avere Effetti negativi per la sostenibilità.

Swiss Life Asset Managers valuta e monitora gli Effetti negativi per la sostenibilità con appositi indicatori. Ha attuato procedure per individuare il modo in cui le sue attività di gestione degli investimenti sono collegate a Effetti negativi per la sostenibilità e per stabilire come prevenirli, mitigarli e porvi rimedio.

Come incoraggiato dagli standard di dovuta diligenza riconosciuti a livello internazionale, Swiss Life Asset Managers suddivide gli effetti negativi per la sostenibilità nei cosiddetti “Principali effetti negativi per la sostenibilità” (Principal Adverse (Sustainability) Impacts o PAI) in base alla loro gravità, alla probabilità che si verifichino e alla propensione al rischio complessiva.

Descrizione delle politiche relative all’individuazione e alla prioritizzazione dei principali effetti negativi per la sostenibilità

Una disponibilità di dati ampia e significativa (incluso il continuo miglioramento della copertura dei dati) è sempre più importante in questa prioritizzazione. Ad esempio, il cambiamento climatico è uno dei rischi ambientali più gravi e probabili a livello globale e le attività finanziate da Swiss Life Asset Managers contribuiscono in una certa misura alle emissioni di gas a effetto serra. Il settore immobiliare è responsabile del 40% del consumo di energia e del 36% delle emissioni di CO2 dell’Unione europea(1). Dal momento che il 28% delle attività in gestione di Swiss Life Asset Managers è investito nel settore immobiliare(2), Swiss Life Asset Managers riconosce di poter contribuire a ridurre l’apporto indiretto al cambiamento climatico e promuovere una minore intensità di carbonio nel settore immobiliare.

Per quanto riguarda i titoli, Swiss Life Asset Managers ha adottato una strategia di eliminazione graduale del carbone termico. Per gestire il rischio delle attività “arenate”, Swiss Life Asset Managers non effettuerà nuovi investimenti in società il cui fatturato deriva per più del 10% da attività minerarie, di estrazione o vendita di carbone termico. Inoltre, l’evoluzione dell’esposizione dei nostri investimenti al rischio climatico viene monitorata mediante parametri di carbonio selezionati (ad esempio l’intensità di carbonio e le emissioni di carbonio assolute).

(1) Fonte: Agenzia internazionale dell’energia – Link: Edifici – Argomenti – IEA
(2) Swiss Life Responsible Investment Report – pag. 7 (myflippingbook.ch)


Principali effetti negativi per la sostenibilità | PAI

Swiss Life Asset Managers ha identificato i seguenti temi di sostenibilità come gli Effetti negativi per la sostenibilità più rilevanti (“Principal Adverse (Sustainability) Impacts / PAI”) su cui concentrarsi per il (primo) periodo di riferimento:

  • Indicatori relativi al clima e all’ambiente basati sui seguenti indicatori negativi di sostenibilità: 
  1. emissioni di gas a effetto serra
  2. performance energetica
  • Problematiche sociali e concernenti il personale, il rispetto dei diritti umani e le questioni relative alla lotta alla corruzione attiva e passiva sulla base dei seguenti indicatori negativi di sostenibilità:
  1.  problematiche sociali e concernenti il personale
  2. diritti umani

La prioritizzazione dei PAI (e gli indicatori chiave di performance (KPI) derivati dai PAI) nonché i parametri ad essi applicati possono variare per classi d’investimento diverse e nel tempo vi sarà una riprioritizzazione. Uno dei motivi è che sia la disponibilità sia la qualità dei dati sui PAI variano a seconda delle classi d’investimento e si evolveranno ulteriormente nel tempo. Inoltre, i fondi d’investimento dedicati e altri prodotti finanziari gestiti dalle società di gestione patrimoniale di Swiss Life Asset Managers possono concentrarsi su PAI differenti o aggiuntivi, come descritto nella documentazione dei singoli prodotti.

I PAI menzionati sono monitorati esclusivamente per le attività detenute direttamente. Attualmente non sono incluse nel monitoraggio le attività indirette, come i fondi di fondi o altri strumenti finanziari esterni. Tuttavia, di norma Swiss Life Asset Managers si aspetta che i gestori patrimoniali esterni o i fondi d’investimento gestiti esternamente in cui Swiss Life Asset Managers investe dispongano di procedure di dovuta diligenza sugli effetti negativi per la sostenibilità adeguate alle proprie.

Governance

La presente Dichiarazione di dovuta diligenza sugli effetti negativi per la sostenibilità fa parte dell’approccio d’investimento responsabile di Swiss Life Asset Managers, che è diretto da un Comitato ESG funzionale che fa capo al Group Chief Investment Officer di Swiss Life. Il Comitato ESG formula raccomandazioni e consiglia il comitato di direzione Swiss Life Asset Managers sulle questioni ESG in generale, tra cui gli effetti negativi per la sostenibilità. Il comitato di direzione è il responsabile ultimo dell’approccio d’investimento responsabile di Swiss Life Asset Managers in tutte le classi d’investimento. Le unità locali di Swiss Life Asset Managers sono responsabili dell’attuazione dei criteri ESG a livello regionale, in linea e in modo coordinato con l’approccio ESG globale. Inoltre, le entità locali di Swiss Life Asset Managers assicurano che ciò avvenga in conformità ai requisiti legali e normativi locali e che la sostenibilità sia adeguatamente integrata nella loro governance locale.

Azioni adottate nel periodo di riferimento e Azioni programmate per il prossimo periodo di riferimento

Questo è il primo periodo di riferimento. Di conseguenza, le descrizioni delle misure adottate nei periodi di riferimento precedenti saranno fornite in un secondo momento. Tuttavia, è stata definita una serie di azioni finalizzate a migliorare la gestione dei PAI:

Securities

Titoli – Situazione attuale
Il programma d’investimento “verde” è stato avviato al fine di migliorare i PAI del portafoglio a reddito fisso degli attivi assicurativi di proprietà. Tra i suoi obiettivi figurano il monitoraggio dell’intensità di carbonio, gli investimenti in obbligazioni verdi e l’esclusione del carbone termico. Inoltre, abbiamo intensificato la nostra attività di engagement non solo nel processo di voto per delega, nell’ambito del quale analizziamo le delibere relative a temi ambientali o sociali delle nostre partecipazioni azionarie, ma anche con l’adesione a ClimateAction100+ per collaborare al dialogo aziendale legato al clima. Per il prossimo periodo di riferimento, pianifichiamo un’ulteriore elaborazione del nostro approccio di engagement, in particolare nell’area del reddito fisso. Inoltre, puntiamo all’integrazione di parametri legati al clima nel reporting interno e destinato ai clienti.




RealEstate

Immobili – Situazione attuale
Considerando l’intero ciclo d’investimento degli immobili, crediamo che i PAI possano essere gestiti al meglio con un approccio combinato che copra l’acquisizione, la costruzione e la gestione. Il primo aspetto è stato affrontato con l’integrazione totale dei PAI nel processo di dovuta diligenza di ogni acquisizione immobiliare secondo i KPI più rilevanti definiti dall’unità immobiliare di Swiss Life Asset Managers. L’ultimo è affrontato su più livelli. Per esempio, per quanto riguarda l’effetto negativo per la sostenibilità delle emissioni di gas a effetto serra, analizziamo le emissioni di carbonio del portafoglio e cerchiamo di stabilire un potenziale di riduzione che comprenda l’intero portafoglio immobiliare. Per il prossimo periodo di riferimento, pianifichiamo di aumentare la trasparenza e la copertura dei dati relativi alle performance ESG, definire obiettivi misurabili per il nostro percorso di riduzione del carbonio e monitorare le performance in riferimento a tali obiettivi. Un altro aspetto in primo piano è l’engagement con i locatari (dialogo e soddisfazione).

Infrastructure

Infrastruttura – Situazione attuale
I PAI sono gestiti mediante la dovuta diligenza, le esclusioni, il benchmarking delle società in portafoglio in indagini indipendenti e l’attuazione di una strategia ESG che mira a ridurre al minimo i PAI attraverso azioni ESG nella gestione patrimoniale in atto. Per gli attivi infrastrutturali, prima di investire e sulla base dei risultati della dovuta diligenza, viene attuato un piano che comprende obiettivi e azioni ambientali, sociali e di governance. Il monitoraggio dei KPI è in fase di implementazione e le emissioni di gas a effetto serra figurano tra gli indicatori da monitorare e ridurre sistematicamente. Per il prossimo periodo di riferimento, pianifichiamo un’ulteriore elaborazione e attuazione del nostro approccio di engagement.





 

Politiche di engagement

Per Swiss Life Asset Managers l’engagement è parte integrante del suo approccio all’investimento responsabile. Le sue attività di engagement sono basate sul principio della stewardship attiva.

I rischi di sostenibilità non sono attualmente integrati nella consulenza in materia di assicurazioni e gli effetti negativi delle decisioni di investimento sui fattori di sostenibilità non fanno ancora parte della consulenza in materia di assicurazioni. Ciò è dovuto al fatto che la consulenza in materia di assicurazioni si riferisce solo alla gamma di prodotti offerti da Swiss Life Global Solutions e non comprende ancora informazioni sui rischi di sostenibilità di Swiss Life Global Solutions.

Nel quadro del sistema di remunerazione, vengono presi in considerazione aspetti relativi alla sostenibilità per rafforzare la motivazione del personale dirigente, dei manager e dei collaboratori sul tema della sostenibilità. Ciò avviene concordando obiettivi qualitativi soprattutto in riferimento ai requisiti di progetto, di gestione del rischio o di conformità, nonché ai requisiti di leadership, sostenibilità e ESG (ambientali, sociali e di governance). Ciò comprende anche l’ottimizzazione della diversità all’interno del gruppo Swiss Life, in particolare per quanto riguarda la riduzione dei rischi di sostenibilità in generale. L’integrazione degli obiettivi di sostenibilità e la loro ponderazione dipendono dal livello funzionale all’interno dell’azienda.